28/09/2017 - 29/09/2017
TUFFATORI - GENTE DI CORAGGIO
TUFFATORI - GENTE DI CORAGGIO


Tuffatori, gente di coraggio.
Cinque quadri dall’opera pittorica di Massimo Rao
e pagine scelte di Friedrich von Schiller e Jacopo Sannazzaro.
Progetto e regia : Anna Romano
Autori/dramaturg: Laurent Plumhans (Be), Anna Romano, Maria Pia Selvaggio (IT)
con Massimiliano Cutrera, Alessia D’Anna, Maria Cristina Mastrangeli
e
Fabio Baroni, Pietro Bovi, Samuele Fabbri, Beatrice Iotti , Marta Mantovani
del Centro di Preformazione attoriale di Ferrara diretta da Massimo Melucelli.
Una coproduzione FORTeRESse, Quartieri dell’Arte, Intercity Festival/La Limonaia in collaborazione con OCTOGONE laboratoire de création théâtrale (Parigi-Francia
Tuffo fisico o virtuale, poco importa – scrive Anna Romano – è l’abbandono fiducioso e pieno di speranze al vuoto, alla sorpresa, al lasciarsi sorprendere, che conta. Il fiato sospeso, gli occhi aperti ad ingoiare tutto, cosa accadrà? E soprattutto, accadrà davvero? Dalla giovinezza alla maturità, cambiano le alture e cosi il tuffo: la misura del rischio, la forza delle passioni, le forme del desiderio, la storia dei corpi. Il tuffo come metafora del coraggio, passando per Schiller e Jacopo Sannazzaro in compagnia di Laurent Plumhans, Raven Ruell e consigliati da Maria Pia Selvaggio. Una storia d’amore insomma. E un omaggio a Massimo Rao, pittore straordinario, ancora un nemo profeta”.
Anna Romano (Belgio-Italia) si forma e si perfeziona in teatro con: Marco Baliani, Marco Martinelli, Gabriele Vacis, Laura Curino, Thierry Salmon, Mohamed Driss, Judith Malina, Marcel lì Antunez Roca (Fura dels Baus), Francois Pesenti, Materic Mladen, Giorgio Barberio Corsetti, Cesare Lievi, Al Yamanuchi, Chilla Lacatos, Cécile Thieblemont, Irène Tassembedo, Renata Molinari (drammaturgia), Gabriella Munari. Nel 1998 fa un incontro fondamentale con Matthias Langhoff, durante la sua formazione alla regia all’École des Maîtres. Seguiranno numerose collaborazioni finalizzate al suo perfezionamento in quanto regista e dramaturg. Nel 2008 il centro di scrittura e drammaturgia la Chartreuse d’Avignone le attribuisce la prestigiosa borsa alla traduzione per la seconda parte di Beards Trilogy dell’autore belga Stephan Oertli, grazie alla riconosciuta qualità della sua traduzione della prima parte Daemoniae, sul mito di Barbablù. Nel 2009 traduce verso il francese con Frédérique Loliée Piccola Antigone e Medea di Antonio Tarantino per l’ARCHE Editore. Nel 2010 scrive “Sex Politex: conferenza seriamente comica per una giusta educazione sessuale degli adolescenti” tradotta da Inbal Yalon. Lo spettacolo è diretto da Pierre la Fleur nel 2011, con una tournée di due anni nelle scuole medie e licei belgi. Nel 2012 riceve la borsa alla scrittura dalla SACD per la stesura di “Burn-out”. È direttrice della Compagnia Forteresse.

Costo biglietti: Intero 5 € – Ridotto (under 26 / over 65 / studenti) € 3
(posti limitati, si consiglia la prenotazione)

INFO E PRENOTAZIONI:
ufficiostampaquartieridellarte@gmail.com
Ufficio turistico di Viterbo (piazza dei Caduti)

Con il sostegno e la collaborazione dell'Amministrazione comunale di Vitorchiano e dell'Associazione culturale Ianus Marzio cinquantotto.