Chiesa della SS. Trinità
Chiesa della SS. Trinità


La Chiesa, la cui costruzione risale al XIV secolo, si trova all’ingresso del paese appena varcata porta Romana, sulla sinistra, in piazza della Trinità. È nota al popolo come chiesa di S. Amanzio in quanto ne conserva le spoglie. Tutta a conci di peperino, ha sulla facciata, un rosone centrale, un porta le decorato con sull’architrave piano un frontone ad arco di tutto sesto.
Nell’interno, ha una navata con tett o a capriate, sulla parete destra, è motivo d’attrazione un affresco di notevole bellezza: “L’Annunciazione”.
A sinistra nella cappella laterale, interessante è la bella e ricca urna di legno scolpito, laminato in oro, contenente il
corpo di S. Amanzio e i bei quadri ad olio raffiguranti uno la morte di S. Giuseppe, l’altro S. Michele nell’atto di uccidere Lucifero. Alcentro del presbiterio richiama l’ attenzione un crocefisso in legno, a grandezza naturale, risalente al XVI secolo.

Il campanile di stile romanico è stato incorporato alla chiesa in un secondo momento. È di pianta quadrata, ha due ordini
di finestroni monofori ad arco di tutto sesto e pronunciate trabeazioni orizzontali che ne separano in modo armonico l’entità volumetrica.